Attraversare il Ponte di Bassano

Indiscusso simbolo della città, il Ponte Vecchio attraversa da secoli il fiume Brenta. Il ponte è stato ricostruito e ristrutturato svariate volte dalla sua prima apparsa nel tredicesimo secolo. La struttura attuale porta la firma del visionario architetto Andrea Palladio (1508 – 1580) ed è realizzata completamente in legno, cosa che rende il Ponte di Bassano rinomato come capolavoro di ingegneria difficile da replicare anche con le tecnologie attuali. Infatti, durante le molte ristrutturazioni che il ponte ha subito nel corso dei secoli, i costruttori hanno ciclicamente incontrato difficoltà nel rimettere in sesto il capolavoro del Palladio. Il Ponte di Bassano è sempre stato protagonista della travagliata storia di questa regione, attraversato dai soldati del corpo degli Alpini, che si dirigeva verso il fronte dei combattimenti durante la prima guerra mondiale, è anche stato fatto saltare dai partigiani della resistenza nel 1945 durante il più recente conflitto.

Ogni visita a Bassano non può che iniziare da una passeggiato sul vecchio ponte di legno, dove visitatori da tutto il mondo si radunano per fotografare il suggestivo panorama delle montagne e acquistare prodotti di artigianato nei caratteristici negozi attorno al ponte rendendo una visita a questo monumento una delle migliori cose da fare a Bassano del Grappa. l’aria fresca che scende dalle montagne rinfresca turisti e locali che convergono su questo monumento nazionale per rubare i migliori scatti del panorama sul fiume brenta, i cui colori cambiano a seconda della stagione e del momento del giorno, rendendo il ponte di Bassano una delle più suggestive attrazioni d’Italia. Il ponte può essere osservato da diverse angolazioni: dall’ultimo terrazzamento del camminamento esterno alle mura del castello, dalle rive del brenta raggiungibili svoltando a sinistra subito dopo averlo attraversato sul lato ovest, dal terrazzamento in Piazza Terraglio.